Stampa la notizia


PRIVACY: CONFARTIGIANATO CHIEDE ALL’EUROPA DELLE PMI DI NON SANZIONARE LE IMPRESE NEL PRIMO ANNO DI APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO
lunedì 21 maggio 2018 alle 20,30 l'evento promosso da Confartigianato Como, presso Opera Don Guanella in Via Tomaso Grossi 18 - Como

Como, 18 maggio 2018

Oltre 200 imprenditori hanno già dato la loro adesione al seminario promosso da Confartigianato Como sulle nuove norme sulla privacy, al centro dell’incontro che si terrà lunedì 21 maggio alle 20.30 presso l’Opera Don Guanella di Como, in Via Tomaso Grossi 18.

L’attivazione del nuovo regolamento Europeo sulla Privacy da un lato conferma la legislazione vigente in Italia, dall'altro innova profondamente la filosofia di approccio al delicato tema della gestione dei dati di terzi, da parte di cittadini, aziende, enti pubblici, associazioni e liberi professionisti. In merito all’applicazione del regolamento e delle relative sanzioni previste per gli inadempienti, le Organizzazioni delle imprese hanno chiesto al Commissario Europeo Jourová di raccomandare vivamente agli Stati membri e alle autorità nazionali per la protezione dei dati di investire in attività di sostegno e consulenza a favore delle PMI e impegnarsi, durante il primo anno, ad avvisarle in caso di non conformità al Regolamento, non comminando direttamente sanzioni. “Non si tratta – ha sottolineato Rabmer-Koller Presidente di Ueampe – di indebolire la legislazione dell’UE, ma è una buona pratica comprovata messa in atto dalla maggior parte delle autorità di controllo”.

Le sollecitazioni di Ueapme sono condivise da Confartigianato.

Il Segretario Generale Cesare Fumagalli sottolinea: “A pochi giorni dalla piena operatività del Regolamento UE sulla privacy, vi è ancora troppa incertezza che rischia di mettere in serie difficoltà soprattutto le micro e piccole imprese. Occorre dare più tempo alle imprese per allinearsi alla nuova disciplina prevedendo, come in Francia,  un periodo di grazia almeno per i primi sei mesi durante il quale non applicare le sanzioni”. “Siamo  fiduciosi  –  prosegue  Fumagalli –  che nel decreto di adeguamento dell’ordinamento  italiano  sia  data  particolare attenzione alle esigenze delle  micro  e  piccole  imprese,  come  vuole  il Regolamento. Per questo chiediamo  semplificazioni  e soprattutto adempimenti proporzionati in base al principio del  Think Small First, Pensare innanzitutto al piccolo. Su  questo  punto fondamentale sarà il ruolo del Garante della Privacy cui viene  attribuito il compito di emanare linee guida con specifiche modalità semplificate per le micro e piccole imprese”.

Il seminario di Confartigianato sarà finalizzato a chiarire i diversi aspetti del regolamento che interesseranno le imprese evidenziando in modo chiaro l’entità degli impegni a cui saranno chiamate.

All’introduzione del Presidente di Confartigianato Como, Marco Galimberti, seguirà l’intervento dell’avvocato Andrea Antognini, esperto in materia di protezione dei dati personali. Adesioni online:

https://www.cartaimpresa.it/iscrizionegenerale.php?attivo=19

 

 

 



Stampa la notizia